Tipologie

LA PIRAMIDE DEL GALLO NERO

Esistono tre tipologie di Chianti Classico, diverse per caratteristiche chimiche e organolettiche, l’ultima delle quali, la Gran Selezione è stata introdotta nel 2013 con l’obiettivo di stratificare verso l’alto l’offerta enologica del territorio.

Il produttore deve dichiarare sempre, al momento della richiesta di idoneità del prodotto, la sua destinazione d’uso, ovvero se il prodotto per cui si richiede la certificazione è destinato a Chianti Classico Annata, Riserva o Gran Selezione.

Il produttore attua così una scelta più consapevole, selezionando a priori le uve e i vini destinati alle diverse tipologie.

Caratteristiche del
Chianti Classico Gran Selezioni

La Certificazione

L’utilizzo del marchio “Chianti Classico Gran selezione” è subordinato al rilascio del certificato di idoneità comprensivo di analisi chimico-fisica a cura di laboratori autorizzati, e di giudizio sui requisiti organolettici a cura di apposite Commissioni di assaggio ai sensi del dm 16/12/2010, relativo alla partita di vino destinata all’imbottigliamento.

 

» Scopri la cartà d’identità Gran Selezione

 

Colore Rosso rubino
Odore Speziato e presente
Sapore secco, persistente, equilibrato
Titolo alcometrico volumico totale minimo 13,00% vol.
Acidità totale minima 4,5 g/l
Estratto non riduttore minimo 26,0 g/l