N.14 - luglio 2017

GLI AMBASCIATORI DEL GALLO NERO NEL MONDO

Tre test, una prova complessa, per scoprire chi sarà il prossimo ambasciatore del Chianti Classico...

Ambassador Ontario Ambassador Quebec (1)

Chi saranno i nuovi ambasciatori del Gallo Nero nel mondo? E soprattutto come li riconosciamo?

Il Consorzio Vino Chianti Classico ha lanciato recentemente un nuovo progetto che mira alla creazione di una rete di ambasciatori e appassionati dei vini del Gallo Nero che possano supportare l’attività di divulgazione e valorizzazione della denominazione Chianti Classico nel mondo.
Il progetto prevede la selezione di ambasciatori del Chianti Classico in Italia e nei vari mercati stranieri attraverso un percorso di valutazione molto articolato e con un primo test di accesso per niente banale.

L’idea nasce nell’ambito del piano strategico di marketing consortile 2016-2018 ed è finalizzata allo sviluppo di una dinamica che possa restituire al Consorzio un dialogo costante e sistematizzato con i key influencer del modo del vino, provenienti da diversi ambiti, e ottenerne la fidelizzazione.
Più in particolare i principali referenti che il Consorzio vorrebbe coinvolgere sono i giornalisti di settore, i sommelier, i responsabili vini in canali HoReCa, le agenzie di comunicazione specializzate e i centri di formazione sul vino.
Per questo è prevista la nomina a cadenza annuale di un “ambassador” del Chianti Classico nei principali mercati di riferimento, attraverso un percorso di selezione che elegge ogni anno un ambasciatore del Gallo Nero per ogni paese coinvolto nelle attività promozionali organizzate dal Consorzio.

Il concorso prevede due prove a eliminazione in cui i candidati devono dimostrare le proprie conoscenze sul Chianti Classico per accedere alla prova finale che decreta l’ambasciatore dell’anno in ogni specifico paese.
Seppur la dinamica sopra descritta preveda un solo vincitore per paese, questa ha il merito di coinvolgere ogni anno decine di key in-fluencer in tutto il mondo che per un determinato periodo si interesseranno e studieranno il Chianti Classico ai fini delle prove di esame.

L’esperto del Chianti Classico selezionato avrà il diritto di fregiarsi del titolo ufficiale di Ambasciatore per il suo paese e, in virtù di questo, sarà stimolato a portare avanti azioni promozionali dedicate alla denominazione nell’ambito della sua attività professionale.

Oltre a ciò, gli ambasciatori eletti ogni anno nei vari paesi saranno ospiti del Consorzio in un incoming di approfondimento nel territorio di produzione della denominazione.
“Abbiamo pensato a questo concorso per premiare la passione di giovani sommelier e di tutti gli entusiasti del Gallo Nero con un attestato uffi ciale rilasciato dal Consorzio.” – afferma Sergio Zingarelli, Presidente del Consorzio Vino Chianti Classico – “Compito dell’ambasciatore sarà poi quello di essere il portavoce della nostra denominazione, del nostro territorio e della nostra cultura enologica nel mondo.”

Ma diventare Ambasciatore del Chianti Classico non è un’impresa semplice: come prima cosa il candidato deve superare, in un arco di tempo determinato, un test online con domande a scelta multipla e domande aperte; gli autori dei primi dieci migliori risultati sono poi invitati ad un blind tasting di Chianti Classico e dovranno cercare di riconoscerne l’annata, il comune di provenienza e descrivere il meglio possibile le caratteristiche dei vini; infine i primi tre qualificati alla degustazione bendata sono invitati ad affrontare un esame orale di fronte a una commissione, costituita da produttori di Chianti Classico.

Il primo test si è svolto in Canada, dove il Consorzio aveva già pianificato altre attività, e il primo ambasciatore ufficiale del Chianti Classico è stato eletto lo scorso maggio nella città di Toronto.

Si tratta di un giovane sommelier di Ottawa, Steven Robinson, che ha superato con successo e con il massimo dei voti, tutte e tre le prove del concorso: il test online a tempo, la prova del blind tasting e l’esame fi nale orale.
Steven Robinson è quindi “ambasciatore del Chianti Classico in Ontario per il 2017”! E proprio in questi giorni è stato nominato anche il secondo “Ambasciatore del Chianti Classico”, per la provincia del Quebec: si tratta di un sommelier e noto critico di vino, Kler-Yann Boutelleir.

Ma la sfida è appena iniziata: il Consorzio augura a tutti gli appassionati dei vini e del mondo del Gallo Nero di entrare presto a far parte della schiera degli Ambasciatori della nostra prestigiosa denominazione.

“ABBIAMO PENSATO A QUESTO CONCORSO PER PREMIARE LA PASSIONE DI GIOVANI SOMMELIER E DI TUTTI GLI ENTUSIASTI DEL GALLO NERO CON UN ATTESTATO UFFICIALE RILASCIATO DAL CONSORZIO. COMPITO DELL’AMBASCIATORE SARÀ POI QUELLO DI ESSERE IL PORTAVOCE DELLA NOSTRA DENOMINAZIONE, DEL NOSTRO TERRITORIO E DELLA NOSTRA CULTURA ENOLOGICA, NEL MONDO.”