N.10 - marzo 2016

Il 2016 del Gallo Nero

Un cartellone ricco di eventi nel territorio del Chianti Classico

Chianti-BROLIO

Le libagioni pasquali sono ormai un ricordo e la primavera porta tra le colline del Gallo Nero i primi caldi dopo l’inverno. Come sui declivi i filari di vite riprendono vigore e si preparano a buttare i primi germogli, anche nelle cittadine del territorio prende l’avvio una ricca stagione di iniziative che accompagneranno la primavera, l’estate e l’autunno fi no
alla vendemmia.
Elemento trasversale, rappresentativo di questo lembo di terra tra Firenze e Siena, è il vino, sempre presente, in molte occasione insieme ai produttori del Chianti Classico nelle manifestazioni dedicate alla degustazione dei prodotti enologici della regione. Ma oltre a queste che si avvicenderanno di Comune in Comune con tradizionale cadenza tra maggio e settembre (Pentecoste a Castellina 14 – 15 maggio;
Profumi di Lamole, 2 -5 giugno; Radda nel Bicchiere 4 – 5 giugno;
Expo del Chianti Classico 8 – 11 settembre, a Greve in Chianti;
Vino al Vino 16 – 18 settembre, Panzano in Chianti; Montefioralle Divino 24 – 25 settembre),
sono in programma manifestazioni culturali, rievocazioni storiche, conferenze di esperti del territorio, per avvicinarsi alla storia che ha visto come protagonista questa terra fi n dal Medioevo. Infatti, la regione del Chianti è stata teatro di vicende decisive nello svolgersi della storia toscana, non da ultime le aspre contese tra Firenze e Siena, che ispirano Radda Rinascimentale (25 – 26 giugno) e Monteaperti, passato e presente (20 agosto – 4 settembre), a Castelnuovo Berardenga. Evento cardine dell’anno saranno le celebrazioni consortili del 24 settembre per festeggiare la ricorrenza della promulgazione del famoso bando di Cosimo III che trecento anni fa definì ope legis dei confini della zona di produzione vitinicola che oggi corrisponde al Territorio Chianti Classico.

Non solo cultura, ma anche sport e attività all’aria aperta per agonisti e amatori, dalla tradizionale Eroica che parte da Gaiole in Chianti il 2 ottobre per avventurarsi sulle strade bianche, alla sfida su strada della Granfondo del Gallo Nero il 18 settembre. Il ciclismo è uno degli sport più amati e praticati sui saliscendi appassionanti tra i filari, tanto che grazie alla collaborazione tra Consorzio Vino Chianti Classico e RCS è stato disegnato proprio tra queste colline il percorso di una tappa del Giro d’Italia 2016, Chianti Classico Stage: una crono individuale decisiva per la maglia rosa che sarà disputata tra Radda in Chianti e Greve in Chianti il 15 maggio.

Il giorno precedente alla gara sarà possibile per tutti testare in anteprima il percorso con la cronoturistica “Il Gallo in Rosa”, con partenza da Greve in Chianti, piazza Matteotti alle 9. Nel pomeriggio a Radda in Chianti a Casa Chianti Classico sarà organizzata una particolarissima degustazione: in abbinamento le grandi volate del ciclismo ai grandi vini del Gallo Nero, e seguirà la Festa in Rosa del Gallo Nero.

Questi sono solo alcuni degli eventi che coloreranno il territorio di rosa nelle due settimane centrali di maggio, proprio per salutare il Giro e tutti gli appassionati che visiteranno i borghi del Territorio dal 7 al 22 maggio.
La stagione 2016 si annuncia ricca anche per gli amanti del podismo, con appuntamenti tra Chianti fiorentino con la Chianti Classico Marathon il 5 giugno e l’Ecomaratona del Chianti a Castelnuovo Berardenga, il 15 e il 16 ottobre.

A Radda in Chianti, nel cuore del Territorio, riaprirà nell’ex-convento di Santa Maria al Prato, Casa Chianti Classico, sede dell’enoteca consortile.
Qui sarà installata la mostra sulla storia della Denominazione, inaugurata alla Chianti Classico Collection 2016, come importante integrazione culturale del percorso sensoriale “Feeling Chianti Classico”.

Per ulteriori informazioni, visitare www.casachianticlassico.it. In buona sostanza, tra mostre-mercato e osservazione delle stelle per la notte di San Lorenzo, esposizioni di arte, rassegne enogastronomiche e manifestazioni sportive il territorio e i suoi borghi nella stagione 2016 saranno sempre pronti a accogliere il visitatore per festeggiare insieme questi 300 anni di grandi vini.
Per informazioni, il calendario congiunto dei Comuni del territorio e del Consorzio Vino Chianti Classico sarà on line www.chianticlassico.com e consultabile tramite la app ufficiale del Chianti Classico.

UN ANNO PER FESTEGGIARE UNA TERRA DI GRANDI VINI: EVENTI DIFFUSI
NEI COMUNI DEL CHIANTI CLASSICO PER IL TRECENTESIMO ANNIVERSARIO DEL PRIMO TERRITORIO DI VINO