N.14 - luglio 2017

“VIGNAIOLI DI RADDA” ALLA CASA DEL CHIANTI CLASSICO“UNA GIORNATA PARTICOLARE”

Quella vissuta dai “Vignaioli di Radda”, che si è svolta lo scorso 26 Maggio alla Casa del Chianti Classico a Radda, è stata per molti versi una giornata davvero sorprendente.
Per la prima volta tutti i produttori del territorio raddese si sono presentati insieme ad un pubblico qualificato, ognuno con la propria storia, ma tutti uniti da un forte senso di appartenenza territoriale.
Curiosità, interesse, partecipazione, condivisione ed emozione sono state le parole da sottolineare per descrivere una giornata sicuramente speciale.

Curiosità dei molti, tanti intervenuti, manifestata nella straordinaria, partecipata affluenza al seminario di Andrea Frassineti sulle sottozone del territorio di Radda – argomento estremamente complesso – che ha saputo condensare competenze storiche, agronomiche, geologiche e tecniche con maestria e leggerezza.

Interesse, manifestato durante l’intero svolgimento dell’iniziativa da parte di tutti i soggetti coinvolti, organizzatori, ospiti, partecipanti e pubblico.

Partecipazione e condivisione straordinaria per numero di presenze e qualità degli interventi, anche da parte delle Aziende che hanno aderito e sostenuto, con la loro presenza, l’iniziativa.

L’emozione palese, tangibile, degli organizzatori, “I Vignaioli di Radda” che, pur essendone i protagonisti, hanno vissuto questo evento come se fosse un tributo a loro rivolto.
Quello che ha colpito, in particolare, è stato lo spirito collaborativo, unitario, che ha pervaso la manifestazione.
Aziende grandi e minuscole, famose e meno conosciute, sono riuscite a trasmettere allo stesso tempo senso di appartenenza e ospitalità, professionalità e gioia di vivere.

L’augurio è che quella che è nata come una iniziativa spontanea si trasformi in un evento ricorrente, un tributo periodico ad un territorio che così tanto ci ha dato – e ci dà – in termini di bel-lezza, qualità della vita, eccellenza dei prodotti della terra.