Poggio Torselli
POGGIO TORSELLI

Chianti Classico 2016

San Casciano in Val di Pesa
varieties unknown

Vineyard

Altitude: 250300m
Training: Spurred cordon
Yield: 40 hl/ha
Download info sheet
Chianti Classico Riserva 2016

Description

Il Chianti Classico Poggio Torselli si presenta rosso rubino brillante, carico di note vivaci e intensi riflessi, limpido e viscoso nel bicchiere. Al naso, complesso e fine, domina il frutto tipico del Sangiovese con note di marasca, mora, ciliegia e sottobosco; le note più evolute richiamano la vaniglia, le spezie e il tè. L’ ingresso in bocca, caldo e avvolgente, colpisce immediatamente per la sua morbidezza e complessità. La nota acida attribuisce freschezza ed è ben supportata da tannini decisi ma dolci che conferiscono armonia ed equilibrio.

Awards

93 pts James Suckling

Alcohol

14.0%

Analytical data

secco

Videos

Vineyard

Training: Spurred cordon
Yield: 40 hl/ha

Viticulture

Le uve sono coltivate in tre vigneti su suoli profondi fortemente argilloso-calcarei e moderatamente alcalini, derivanti dall’evoluzione dei terrazzi fluviali del fiume Greve poco distante. I Vigneti, denominati “Villa”, “Inferno”, “Cassia” e “Colombaia”, hanno un’età di circa 20 anni, quindi nel pieno equilibrio produttivo, e si trovano ad altitudini variabili fra 150 e 250 m.s.l.m. Le esposizioni prevalenti dei filari sono il Sud – Sud/Est con coltivazione a “rittochino”. La forma di allevamento è il cordone speronato. La pratica del sovescio autunnale, con miscugli multi-essenze, favorisce il controllo naturale della produzione, migliorando al tempo stesso la struttura e stabilità idrogeologica del suolo.

Vinification

Le uve, raccolte manualmente in cassette di piccole dimensioni, vengono vendemmiate nella 3a decade di settembre tramite un’accurata selezione dei grappoli in vigna. I singoli vigneti sono oggetto di analisi pre-vendemmia e assaggi delle uve e vinaccioli, al fine di verificare la totale maturazione fenolica oltre che zuccherina. La fermentazione alcoolica avviene in acciaio inox con lieviti indigeni e prevede una macerazione sulle bucce di circa 20 gg. in controllo della temperatura (max. 26°C).

Maturation

Dopo la svinatura, che prevede la separazione del mosto “fiore”, la fermentazione malolattica avviene in legno, con un affinamento lungo almeno 12 mesi in botti di rovere di Slavonia da 1.500 lt. Durante l’affinamento le fecce totali vengono preservate più a lungo possibile attraverso ripetuti e frequenti “batonnage”.

Bottling

More from {name}

See profile →
Back to the top
Powered by Bottlebooks®
2020